23 gennaio 2008

Mi piace la Bce

Inutile sperare in una chiusura positiva degli indici di borsa. Wall Street in questo momento perde più di due punti percentuali e proseguirà in negativo.

Ieri la Fed ha tagliato i tassi di 75 punti base, si potrebbe pensare che abbia fatto una mossa giusta, azzeccata, che, anche se in ritardo, era doveroso dare un sforbiciata ai tassi di interesse. Il risultato di questa manovra? NESSUNO! Ieri Wall Street ha chiuso negativa ed oggi farà lo stesso. E cosa succederà nei prossimi mesi all'inflazione? La macroeconomia insegna che un aumento dei prezzi riduce il potere di acquisto dei consumatori e che per frenare l'inflazione è necessario tenere sotto controllo i tassi attraveso una politica monetaria restrittiva (aumento dei tassi). Ma se l'inflazione Usa ha raggiunto il 4,1%, livello mai toccato da 18 anni a questa parte, cosa accadrà domani? Arriverà al 5% ? E con un inflazione al 5% gli americani saranno più ricchi o più poveri? E se saranno più poveri secondo voi l'economia e la borsa, torneranno a spendere? Non sarebbe stato meglio fare piazza pulita dei prezzi di borsa lasciando fermi i tassi e non intaccare il potere d'acquisto degli americani? In questo modo prevedo non una ma più bastonate.

Tra Bernanke e Trichet preferisco il secondo

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento: